I Marziani e la ricetta dello zucchero filato

lovodipiero_dsc_0431_02 - copia

Personaggi:

Cisienka                la mamma

Giustlak                la zia

Klipza                   la figlia di Cisienka con il vestito bluette a pois bianchi

Oriaz                    il figlio di Cisienka

Miciulka              la figlia di Cisienka con il vestito rosso a pois bianchi

Nistenwa            la figlia di Cisienka vestita di bianco

Zappow                la signora che produce lo zucchero filato

X546                     l’astronave

– Guardate tutti in alto verso l’astronave che vi scatto una foto! Klipza non addentare lo zucchero filato di tuo fratello e tu Oriaz smettila di lamentarti se te ne prende un morso, Giustlak  cambia quello sguardo preoccupato, sorridi e tranquillizzati, l’astronave X546 sta arrivando finalmente! Miciulka hai tutte le ginocchia sporche, chiudi la bocca e cerca di assumere un’espressione intelligente, Nistenwa con quella cuffia bianca sembri vestita da prima comunione!

– Ma hai scattato Cisienka questa benedetta foto? L’astronave sta parcheggiando dobbiamo andare! Buttate lo zucchero filato e corriamo!

Giustlak che dici? Lo sai che i bimbi non vorranno mai abbandonare questa delizia! E poi sarebbe bello provare a riprodurlo su Marte, così non dobbiamo ogni volta affrontare questo lungo viaggio!

Cisienka stai forse dicendo che vorresti infrangere il protocollo? Sei pazza, abbiamo il divieto assoluto di portare cibo su Marte, che ne sarebbe della nostra sicurezza? Bimbi buttate lo zucchero filato, svuotate sacche, borse, zaini e tasche da briciole di pane, liquirizia, foglie di insalata. Tutto quello che avete sgraffignato. Vi ho visti fare le scorte, pensate che sia diventata un’insulsa “terrestre”?

– Ma zia Giustlak ci avevi promesso che lo zucchero filato potevamo portarlo sull’astronave e poi su Marte l’avremmo custodito in teche di vetro pressurizzate…

– Oh Giustlak al diavolo il protocollo! Zucchero filato nello zaino di Nistenwa. Klipza corri e chiedi alla Signora Zappow di finire in fretta quello che sta preparando e chiedile gentilmente la ricetta.  Giustlak corri all’astronave, prendi le bombole di ossigeno e aiuta i ragazzi ad indossarle. Oriaz tira fuori il vocabolario dallo zaino di Nistenwa e preparati a tradurre la ricetta, Miciulka non stare lì imbambolata e chiedi una penna a quella signora che si sta allontanando con il giornale in mano…

In un battibaleno Oriaz tradusse #laricettadellozuccherofilatoKidhjet  hella kkyxilwt qujkxl”, che riportiamo qui sotto, con le relative dosi.

L’astronave decollò con un leggero ritardo, ma il viaggio durò meno del previsto.

54,6 milioni di kilometri bruciati in 76 ore. Un nuovo record per  Cisienka e  Giustlak, space engineers dell’atronave X546.

°°°°°°°°°°°°

#Laricettadellozuccherofilato – Kidhjet  hella kkyxilwt qujkxl

kheww                  1 wh

getsux                   38 j

gvPx                     35 xxj

Htare cmmmrtyezx, btregtkk vvbere . Eqiirgettd vere lao attcne mveggre  amcclorrnfre a

gebrttiete. Wannnvlr cevohet cce. Bellorhj jhzxe trje vrrrt. Swwqqgert brooflvxj.

Bbczxerjkh herrt eoor vetrra jrtte ogmmdr. Gepppjkherww vetrhsterfe ber.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...